“Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilità di cambiarle”.

Questa frase mi è sempre rimasta impressa e racchiude il senso del mio impegno politico di persona si riconosce nei valori e nei principi del cattolicesimo liberale. 

Sono nato e cresciuto a Caserta. Qui ho mosso i primi passi e nell’esperienza giovanile ho abbracciato le mie prime battaglie per rivendicare più spazio per la mia generazione. Ho lasciato che quegli anni così intensi  non togliessero spazio allo studio. Oggi sono Avvocato e Ph.D. in ‘Diritto Amministrativo, Tutela dell’Ambiente e Governo del territorio’, impegnato nel settore della ricerca scientifica ed autore di diverse pubblicazioni.

Nel 2015 sono stato eletto in Consiglio regionale e riconfermato alle elezioni dello scorso anno. 

Da consigliere di opposizione, mi sono battuto per combattere il declino e la sempre minore importanza del territorio di Caserta dalle grandi scelte del governo regionale. 

L’ho fatto portando in Consiglio la voce dei giovani, di chi merita una sanità migliore, dei più deboli, del mondo dei disabili, cui sono legato da un rapporto profondo e speciale. 

Ma ho sempre pensato che la lotta contro le ingiustizie e le diseguaglianze si vince a condizione di vincere la a più importante: quella per la legalità e per un ambiente che non costituisca più una minaccia per la salute dei nostri figli. 

Questo particolare impegno per l’ambiente e contro le mafie mi hanno portato a essere eletto, nella passata consiliatura, Presidente della Commissione Speciale ‘Terra dei Fuochi, bonifiche, ecomafie’. A Febbraio di sono stato eletto Presidente della Commissione Anticamorra. 

Se ho deciso di candidarmi a Sindaco di Caserta è per costruire una città che metta finalmente al centro tutti questi temi. 

Una città che torna a guardare con fiducia al suo futuro, perché le donne non devono essere più costrette a scegliere tra il lavoro e la nascita di un figlio, a causa dell’assenza di strutture e di servizi adeguati. 

Una città a misura di bambino, una città senza più barriere architettoniche, una città che ingaggia una battaglia senza quartiere per l’ambiente e contro ogni forma di illegalità. 

Una città che mette finalmente a valore lo straordinario patrimonio della Reggia, dell’enogastronomico, delle altre bellezze per diventare fino in fondo una città a vocazione turistica. 

Una città dove la salute è un diritto e non un favore, con il nuovo Ospedale e con servizio socio-assistenziali degni di questo nome.

Una città dei giovani, che qui vogliono restare, veder nascere e crescere i propri figli. 

Una città dove gli anziani non sono un problema, ma il fulcro della nostra comunità.

Una città dove il commercio, l’economia, tutti coloro che hanno voglia di rimboccarsi le maniche hanno dalla loro un comune e un’amministrazione amica. 

Una città dove è Meglio il Futuro. 

Assieme, possiamo e dobbiamo costruirla. 

Buon viaggio a tutti noi. 

SCARICA QUI CURRICULUM VITAE E CERTIFICATO PENALE DI GIANPIERO